ETA - CERTIFICAZIONE TRAVI USO FIUME
 

Dal 2013 siamo associati ConLegno. ConLegno è un Consorzio privato senza scopo di lucro che nasce con l'intento di tutelare il patrimonio forestale e la biodiversità, favorendo l'impiego del legno, dalla materia prima all'imballaggio.

Il Consorzio promuove l'utilizzo di prodotti naturali, non alterati da trasformazioni chimiche, in virtù di un approccio ecosostenibile per la valorizzazione dei prodotti.Il marchio di qualità è il principale strumento per valorizzare i prodotti e favorirne una sempre più ampia e corretta utilizzazione. ConLegno dal 2005 è riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali con decreto ministeriale n. 175 del 29 Luglio 2005, per la gestione delle tematiche fitosanitarie legate all'imballaggio in legno.

 

Tale associazione ci permete di rientrare fra gli unici soggetti abilitati alla produzione e vendita delle travi strutturali “uso fiume dicastagno”.

 

DECALOGO DELLA TRAVE USO FIUME DI CASTAGNO

 

  1. I segati ad uso strutturale “uso fiume di castagno” possono essere definiti, come travi asezione quadrata o rettangolare ottenuti da un tronco mediante squadratura meccanica, continua e parallela dal calcio alla punta, su quattro facce a spessore costante, con smussi e contenenti il midollo.
  2. Le travi “uso fiume di castagno” (smusso >1/3 del lato considerato), non rientrano trai materiali ricadenti nell’ambito di applicazione della norma armonizzata EN 14081-1 (legno strutturale a sezione rettangolare classificato secondo la resistenza) e quindi non possono essere interessate da marcatura CE ai sensi della suddetta norma. La conformità all’uso  strutturale deve comunque essere comprovata secondo quanto previsto dalle Norme Tecniche delle Costruzioni (NTC) ai punti B o C del paragrafo 11.1 del D.M.14/01/08 (NTC2008).
  3. I documenti normativi ai quali può far riferimento la produzione delle travi strutturali “uso Fiume di castagno”, in conformità alle vigenti Norme Tecniche delle Costruzioni (capitolo 11  MATERIALI E PRODOTTI PER L’USO STRUTTURALE), sono:   CUAP 03.24/22 (“square edged logs with wane”) e relativo Benestare Tecnico Europeo (ETA-12/0540);   Circolare Esplicativa del 2 febbraio 2009, n.617 (“legno massiccio a sezione irregolare”   C11.7.2) per quanto riguarda esclusivamente legname italiano.

     
  4. Gli unici soggetti abilitati alla produzione e vendita delle travi strutturali “uso fiume dicastagno” saranno:  produttori delle travi uso fiume di castagno ottenute da tronchi di provenienza italiana o francese facenti riferimento a stabilimenti affiliati al Consorzio Servizi Legno Sughero

    Comitato Tecnico Uso Fiume di Castagno; produttori delle travi uso fiume di castagno ottenute da tronchi esclusivamente italiani qualificati presso il Servizio Tecnico Centrale.

        (I produttori qualificati presso il Servizio Tecnico Centrale e non in possesso di marcatura CE ai sensi del relativo Benestare Tecnico Europeo possono utilizzare esclusivamente legname di

        castagno di provenienza italiana).

  5. Le uniche imprese abilitate alla produzione delle travi strutturali “uso fiume di castagno” con marcatura CE saranno: i produttori delle “travi uso fiume di castagno” da tronchi di provenienza  italiana e francese facenti riferimento a stabilimenti affiliati al Consorzio Servizi Legno-Sughero – Comitato Tecnico Uso Fiume di Castagno.

  6. La presunzione di conformità delle travi “uso fiume di castagno” viene attribuita dai produttori:
    mediante marcatura CE secondo regola di classificazione specifica (ETA-12/0540) supportata da campagna prove “ad hoc” (ai sensi della norma EN 384) assegnando specifico profilo resistente;

    mediante qualificazione di segati in legno massiccio a sezione irregolare (Qualificazione Servizio Tecnico Centrale) in analogia al legno massiccio a spigolo vivo (UNI 11035-2) senza tenere conto

     del criterio smussi e rapportandosi all’effettiva geometria delle sezioni trasversali ( e solo per castagno Italiano).

  7. Esclusivamente per le travi marcate CE secondo Benestare Tecnico Europeo (ETA-12/0540) la sezione di progetto corrisponderà alla sezione nominale (senza ricorrere alla maggiorazione di sezione). Per quelle la cui conformità è resa a mezzo di qualificazione ministeriale il dimensionamento verrà eseguito utilizzando i valori di resistenza meccanica degli squadrati a spigolo vivo; la sezione nominale della trave fornita sarà opportunamente maggiorata tenendo conto dell’effettiva geometria delle sezioni.

  8. Gli unici dati ufficiali sulla caratterizzazione meccanica delle travi di castagno uso fiume, oggetto di studio secondo le vigenti disposizioni comunitarie sui materiali da costruzione, sono quelli contenuti all’interno del relativo Benestare Tecnico Europeo (ETA-12/0540), la cui titolarità è del Consorzio Servizi Legno Sughero.

  9. I valori di resistenza meccanica assegnabili ai segati strutturali “uso fiume di castagno” sono esclusivamente quelli riportati nel Benestare Tecnico Europeo (ETA-12/0540)
    Resistenza a flessione (Fm0,05) 29 N/mm2
    Media del modulo di elasticità parallela (E0,mean) 11,2 kN/mm2
    Modulo di elasticità parallela al 5% (E0,05) 9,4 kN/mm2
    Massa volumica (ρk) 504 Kg/m3Massa volumica media (ρmean) 570 Kg/m3


  10. I documenti tecnici CUAP 03.24/22 ed il relativo Benestare Tecnico Europeo (ETA-12/0540) sono il dovuto riconoscimento che l’industria italiana   del legno rende aduno dei  prodotti strutturali di più antica tradizione che tuttora può trovare ampio impiego nelle nostre costruzioni.
    (ConLegno, http://www.conlegno.org/it/, )

 

 

Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI